• Italiano
  • English
  • Français
  • Español
  • Deutsch

Città del violino e della musica

Cremona Per L'Unesco

La liuteria tradizionale cremonese è un'antica arte di costruzione di strumenti ad arco: violini, viole, violoncelli, contrabbassi. Gli strumenti ad arco possono essere realizzati con metodi diversi, ma quello sviluppato a Cremona è considerato il migliore del mondo.
L'arte liutaria è nata nella nostra città nel XVI secolo con Andrea Amati, ed è proseguita con i liutai della sua stessa famiglia, con i Guarneri, con il più importante di tutti, Antonio Stradivari nel XVIII sec., e infine, sino ad oggi, con i liutai che hanno continuato a coltivarla.

Indirizzo: 
Via Ugolani Dati, 4

Auditorium della Camera di Commercio di Cremona

L'Auditorium è una sala con ingresso autonomo collegata direttamente alla sala Mercanti della Camera di Commercio di Cremona. La sala è prospiciente la piazza del Duomo di Cremona dove sorge il famoso "Torrazzo" ed è di gradevolo fattezza architettonica.
Posti a sedere: nr. 270
Attrezzature di base: palco di 56 mq con parete di amplificazione del suono.
Attrezzature disponibili su prenotazione: microfono fisso, microfono "a gelato" ed "a giacca", tavolo relatori, podio, possibilità di sistema di proiezione immagini con 2 schermi da 98" in retroproiezione con videoproiettori (SVGA da 3000 Ansi Kum), PC notebook collegabile a Internet direttamente dal tavolo relatori, lettore DVD, lettore VHS, videoconferenza fino a 3 linee ISDN, registratore audio digitale, telefono.

Indirizzo: 
Via Baldesio 10, Cremona

Casa di Stradivari

La casa di corso Garibaldi 57, allora contrada S.Luca, fu abitazione e bottega di Antonio Stradivari dal 4 luglio 1667, data di matrimonio del liutaio cremonese con Francesca Ferraboschi.

L'edificio, di proprietà privata, ricorda il celebre liutaio con una targa commemorativa esterna. È aperto al pubblico durante la manifestazione Liuteria in Festival (ottobre) e, negli altri periodi dell'anno, è visitabile previo accordi con i proprietari (tel. 0372 30500).

Indirizzo: 
Corso Garibaldi 57, Cremona

Consorzio liutai

l Consorzio Liutai "A. Stradivari" Cremona è nato nel 1996 allo scopo di promuovere e valorizzare la liuteria contemporanea cremonese, che opera nel rispetto della tradizione artigianale.

Il Consorzio ha sede a Cremona, città degli Stradivari, Amati e Guarneri, i grandi maestri del passato.

Indirizzo: 
Piazza Stradivari 1, Cremona

Teatro Filo

Fu uno dei primi teatri allestiti in città: voluto nel 1670 dalla famiglia dei marchesi Ariberti, era destinato ad un utilizzo privato, con passaggio sopraelevato, ancor oggi visibile a sud-est, che lo collegava al palazzo residenziale. Trasformato in oratorio religioso dai Padri Filippini, rimase aperto al culto fino al 1798. Successivamente l'architetto Faustino Rodi lo riportò alla sua originale funzione di teatro con fruizione pubblica nella forma architettonica ancor oggi visibile, ultimata nel 1807.

Indirizzo: 
Piazza filodrammatici 1, Cremona

Teatro Ponchielli

L'attuale edificio nasce nel 1747 quando un gruppo di nobili decide di dotare la città di un teatro pubblico in sostituzione dei precedenti teatri aristocratici. L'incarico della progettazione venne affidato all'architetto cremonese Giovanni Battista Zaist e venne denominato teatro Nazari dal nome del marchese che ne volle l'edificazione. Distrutto da un incendio nel 1806, venne ricostruito dall'architetto Luigi Canonica e prese il nome di Teatro della Concordia. Nel 1824 un nuovo incendio distrusse parzialmente la struttura, immediatamente ripristinata nella forma che ancor oggi conserva, dagli architetti Faustino Rodi e Luigi Voghera: all'inizio del XX secolo, assunse il nome di Teatro Amilcare Ponchielli a ricordo del maggior operista cremonese.

Indirizzo: 
Corso Vittorio Emanuele II 52, Cremona

Le stanze per la musica

La collezione Carlo Alberto Carutti rappresenta oggi uno dei più importanti nuclei internazionali di strumenti musicali a corda, che si distinguono per rarità, qualità, stato di conservazione, fruibilità e talvolta per l'appartenenza a celebri personaggi del mondo della musica, dell'aristocrazia e della nobiltà dell'epoca. L'insieme, che ripercorre quattro secoli di storia della grande liuteria a corda europea, è composto da oltre sessanta strumenti a corde pizzicate e sfregate.

Indirizzo: 
Via Ugolani Dati 4, Cremona

Città del Violino e della Musica

Cremona è la capitale mondiale della liuteria, l?antica arte di costruzione del violino e degli altri strumenti a corda, un primato di cui la Città va orgogliosa, perché, fra tutti gli strumenti musicali, il violino è quello che più sa toccare le corde dei sentimenti e suscitare emozioni. Oltre duecento botteghe liutaie continuano ancora oggi la tradizione, che fu di notissimi liutai cremonesi, come Antonio Stradivari, gli Amati e i Guarneri, mentre una prestigiosa Scuola internazionale di liuteria accoglie e forma ogni anno studenti provenienti da ogni parte del mondo. Tutto in città parla di violino e di musica. E? anche possibile visitare, su prenotazione, alcune botteghe, per assistere ?dal vivo? alle fasi della lavorazione.

Condividi contenuti