• Italiano

Macelleria Contini - Storica attività

Il 2 maggio del 1959 papà Luigi Contini iniziò l?attività di macellaio, in particolare per il commercio di carni bovine e vitello, nel numero civico 37 di via Giuseppina a Cremona.Il negozio di piccole dimensioni era caratterizzato da un bancone in marmo dell?altezza di 1,60 metri completato da una pedana che ne facilitava l?accesso. Gli altri macchinari presenti erano una bilancia a orologio, un tritacarne, un ceppo in legno, una cella frigorifera, un segaossa a mano e vari utensili quali coltelli e ganci in ferro zincati. Il tutto nel rispetto della normativa sanitaria allora vigente.Nel 1960 Luigi a causa di problemi di salute passò la licenza alla moglie Maria Guglielmoni e il sottoscritto Amerigo Contini iniziò a lavorare nel negozio. Nel 1964 a seguito della legge 171 art 4 del 4 aprile 1964 la licenza si completò con la possibilità di commerciare anche conigli, selvaggina e carni suine.Nel 1973 ci fu una modifica nell?arredamento del negozio: il bancone fu sostituito con un banco refrigerato e fu aggiunta una piccola vetrina refrigerante.Nel gennaio del 1980 la licenza passò da Maria Guglielmoni al sottoscritto Amerigo Contini che, con la moglie, è tutt?ora in attività.Nel 1980-1981 ci fu una prima ristrutturazione che permise di allargare di 40 metri quadrati la superficie di vendita e un ampliamento del laboratorio. Anche l?arredamento venne sostituito con un nuovo banco frigorifero e la cella frigorifera con due celle più capienti e dotate di nuova tecnologia.Nel 1985 sono state aggiunte due celle dedicate ai salumi.Nel 1997 intervenne una seconda ristrutturazione che interessò l?intero negozio, venne modificata la disposizione della superficie di vendita. Sempre di metri quadrati 40, ma occupanti due vetrine anziché una come in passato. Per adempiere alle nuove discipline in materia sanitaria si allargarono i laboratori che divennero due per la lavorazione e la preparazione dei prodotti con l?aggiunta di una cucina dotata di un forno a convenzione. Le attrezzature aggiunte sono tre affettatrici, un tritacarne refrigerato, due bilance.All?interno del negozio è posizionata per esposizione una affettatrice Norton costruita nel 1920, che per esigenze commerciali nei mesi estivi viene momentaneamente tolta dall?esposizione, mentre nel laboratorio è posizionata una bilancia a orologio del 1959 modello Adler Schulzmarke.L?ultima modifica è avvenuta nel 2009 nella cucina, con l?aggiunta di un secondo forno a convenzione.

Indirizzo: 
Via Giuseppina, 37 Cremona