• Italiano
  • English
  • Français
  • Español
  • Deutsch

Città dello shopping di qualità

Cremona offre l?occasione di fare shopping di qualità, fra negozi antichi e modernissimi e mercatini tradizionali. Sono molti i luoghi in città dove ci si può divertire alla ricerca degli oggetti più diversi che possono soddisfare i clienti di ogni tipo e di ogni età: negozi storici, che vantano almeno 50 anni di attività e che spesso conservano ancora gli arredi originari, boutiques all?ultima moda, botteghe artigiane dove si possono acquistare direttamente violini ed altri strumenti musicali ?made in Cremona? e tanti negozi altamente specializzati, dove è possibile trovare articoli originali e curiosità di ogni genere. E poi una vasta offerta di ristoranti, gastronomie, pasticcerie, gelaterie per gustare i tanti prodotti tipici del territorio. Due volte la settimana, il mercoledì e il sabato, nel centro della Città si tiene un grande e ricco mercato, uno dei più antichi della Lombardia che risale almeno al 1339 e che ha ottenuto dalla Regione la qualifica di ?mercato storico e di tradizione?. Quasi ogni domenica, nel centro della Città si svolge un mercatino tematico diverso, con espositori provenienti da tutta Italia che offrono prodotti biologici, artigianato artistico e tradizionale, prodotti alimentari tipici, oggetti di antiquariato e da collezione. I negozi e le botteghe artigiane del centro storico fanno parte del Distretto urbano del commercio che è stato costituito per migliorare ulteriormente la qualità dell?offerta anche attraverso l?organizzazione di iniziative e servizi comuni.

L'esercizio è collocato al piano terra di quel "Casino Zaccaria" (l'antico palazzetto dei Nobili cremonesi Zaccaria), definito dal prof. Bellini del Politecnico di Milano "l'edificio civile forse più celebre" fra le opere dell'architetto Luigi Voghera, che lo realizzò nel 1820, pensando quale destinazione funzionale per il piano terra, appunto, ad un'attività commerciale.
In realtà la Farmacia Leggeri è molto più antica.
Nacque come "Uggeri", nome del dottore in chimica che la creò, nel 1734.
Nel 1881, l'azienda farmacia, già allora ubicata in Corso Umberto I (l'attuale C.so Matteotti), ma in altro locale, passa per eredità dal padre Domenico Uggeri ai figli Francesco e Arturo (chimici/farmacisti).
Il dott.

L'iniziale attività si basa sul laboratorio orafo argentiero specializzato nella produzione di catene d'oro fatte a mano, caratterizzate dal marchio 1-CR, successivamente ceduto all'orafo Brugnelli.
Gli attuali gestori rappresentano la terza generazione della famiglia di orefici che avviò l'attività nel lontano 1804, quando un decreto napoleonico obbligò tutti gli esercenti della zona al deposito del marchio, il cosiddetto "punzone" (quello del negozio, riportava un pesce).
Se ne occupò un certo Pedroni, che i documenti dell'epoca definiscono "lavorante della Fabbriceria del Duomo, legnamaro (artgiano del legno) ed argentiere.
Gli successe Luigi Guarneri, che svolse commissioni per conto del Comune, in occasione della premiazioni pubbliche anche di nobili, mentre Palmiro Virginio Poli,

L'attività storicamente documentata inizia nel 1955, anche se esiste una documentazione fotografica che ne attesta la presenza già nel 1920. Attualmente l'esercizio è specializzato nella vendita di formaggi tipici d'Italia e prodotti tipici della gastronomia cremonese (mostarda, salame, cotechini, marubuni, ecc...). Ubicato in Largo Boccaccino, ex contrada delle Erbe e luogo storico del commercio adiacente al Torrazzo, coniuga l'eccellenza nella qualità dei prodotti venduti e la professionalità.

L?attività principale della Gelateria Principe è la produzione e la rivendita di gelato artigianale.

Il negozio inizia la sua attività nel 1935 in via Milazzo n. 6, con la gestione di Fausto Bellini (padre dell?attuale titolare Ultimo Giovanni Bellini), per poi spostarsi al civico 10 di Piazza Vida, angolo via Milazzo.L?esercizio, che vanta una continuità familiare nella sua conduzione e un legame diretto con le attività del passato, ha mantenuto nel tempo identica attività merceologica, con vendita di carni, pollame, formaggi, mostarda e torrone, tipici della più antica tradizione cremonese.Impresa ubicata nel centro storico di Cremona, caratterizza la zona e rappresenta un elemento di eccellenza nel tessuto di riferimento.

La ditta nasce nel settembre del 1950 dalla Signora Palmira Dognazzi che acquisisce il locale di via Manini 10 e lo allestisce a negozio di vendita ?carni bovine fresche? con tutte le autorizzazioni necessarie in quel periodo.Tutto procede con impegno e serietà, fino ad aprile del 1966, quando viene rilevata dal nipote Compiani Santo che già lavorava come apprendista e che, una volta imparato il mestiere della nonna e diventato maggiorenne, decide di acquisire l?attività.Nel 1976 Santo Compiani richiede le nuove autorizzazioni per vendere anche carne di pollame, carni suine e salumi.

Il 2 maggio del 1959 papà Luigi Contini iniziò l?attività di macellaio, in particolare per il commercio di carni bovine e vitello, nel numero civico 37 di via Giuseppina a Cremona.Il negozio di piccole dimensioni era caratterizzato da un bancone in marmo dell?altezza di 1,60 metri completato da una pedana che ne facilitava l?accesso. Gli altri macchinari presenti erano una bilancia a orologio, un tritacarne, un ceppo in legno, una cella frigorifera, un segaossa a mano e vari utensili quali coltelli e ganci in ferro zincati. Il tutto nel rispetto della normativa sanitaria allora vigente.Nel 1960 Luigi a causa di problemi di salute passò la licenza alla moglie Maria Guglielmoni e il sottoscritto Amerigo Contini iniziò a lavorare nel negozio.