Home   >   Itinerari
 
Angolo_l_chiaro
Angolo_r_chiaro

Elementi correlati

Crema

Approfondimento: CREMA: dal Dominio Veneto all'Italia
Il dominio veneto Territorio di confine, Crema ebbe un ... >>>

Arte e Cultura

Approfondimento: Il territorio della Provincia di Cremona
Il territorio della provincia di Cremona si allunga ... >>>

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Territorio

Image_02

Un viaggio racchiude in sè una miriade di immagini di emozioni di odori e di sapori indimenticabili.

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Comunica con noi


tel. 0372 406391
Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro
HTML 4.01 Strict Valido!   CSS Valido!   Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4-2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

Itinerari Insoliti

Parco Fontanili 2

1) Tra corsi d’acqua e ponti … una passeggiata nell’ambiente “umanizzato” Genivolta - Soresina


Ammirare la natura a piedi o in bicicletta è il moderno trend del turismo sostenibile, che preferisce spazi aperti e siti antropizzati in luoghi insoliti rispetto alle mete classiche.
In provincia di Cremona vi sono diverse soluzioni per un turismo “green”, tra queste la possibilità di visitare “Il territorio come ecomuseo”.
Una proposta per percorrere e scoprire il paesaggio, risultato delle relazioni tra gli uomini e l’ambiente, leggendo quell’insieme di segni, impronte ed interventi che sono sedimentazioni nel presente di sistemi ereditati dal passato in continuo trasformarsi.
Un percorso innovativo, tra le tante mete possibili, è quello fruibile nei pressi di Genivolta, con il nodo idraulico delle Tombe Morte - Tredici Ponti, che costituisce il più importante "ensamble" di corsi di acqua artificiali del territorio. Vi è, quindi, la possibilità di una percorrenza in bicicletta, ammirando filari, siepi ed essenze autoctone.
(per approfondimenti: http://ecomuseo.provincia.cremona.it/?p=Attivita).
In questi luoghi, non può mancare una visita al Santuario di Ariadello,legato alla devozione Mariana per la presenza di una antica immagine della Madonna, che sorge nel sito in cui si verificò, intorno alla metà del XVII secolo, una guarigione miracolosa. Fu infatti edificato nel 1664 con un lascito del marchese Barbò, feudatario di Soresina, a perpetuo ricordo dell’evento prodigioso che ridonò voce alla figlia sordomuta dalla nascita (per info e modalità di visita: www.prolocosoresina.it).
Una visita che può continuare lungo al ciclabile del Canale del Naviglio Civico, giungendo sino a Cremona (loc. Migliaro). Per informazioni: www.turismocremona.it/index.php/articoli/scheda/id/119


2) Un viaggio nel cremasco: fermata a Dovera, sulle tracce dei mugnai e di San Rocco


In un territorio naturalisticamente di pregio, si può visitare, la piccola frazione di San Rocco di Dovera, dalle origini medioevali, un tempo meglio conosciuta con il nome di San Cassiano, si presenta come un insediamento dagli evidenti caratteri rurali ancor oggi inalterati. La tradizione narra che in questo luogo, probabilmente già dal XII secolo, vi fossero un oratorio dedicato al santo “protettore dei maestri”, San Cassiano ed una Scuola di Disciplini con attività legate alla preghiera, alla carità e soprattutto all’alfabetizzazione cristiana delle genti locali. Realtà in cui è visibile ancora un mulino risalente al XV secolo, essendo il cremasco un territorio in cui forte era la tradizione molitoria, lungo le locali rogge.
Il tour parte proprio da San Rocco di Dovera, ove nel 1524, subito dopo le apparizioni di San Rocco al mugnaio Ambrogio de Bretis, il vescovo di Pavia, alla cui diocesi questi luoghi appartenevano, concesse l’autorizzazione a costruire un santuario dedicato proprio al pellegrino. All’interno del Santuario si possono ammirare opere di Calisto, che decorano gli interni, con motivi dedicati a San Rocco.
Dall’arte sacra alla natura: il viaggio ideale prosegue attraverso la campagna, meglio in bicicletta, per ammirare gli abita fluviali del fiume Tormo, con fontanili e incantevoli rogge.
(per approfondimenti: http://ecomuseo.provincia.cremona.it/?p=Attivita)



3) Pandino: dal castello ai prati stabili


Per gli amanti della storia ed incuriositi dai misteri che si celano nelle mura antiche, Pandino rappresenta una meta turistica da non perdere.
Questo antico borgo,  situato a 13 km. a nord-ovest di Crema, a breve distanza dalla statale Cremona–Milano, vanta, infatti, il castello visconteo meglio conservato della Lombardia, un edificio che presenta ancora in gran parte le strutture architettoniche originarie e le decorazioni pittoriche del XIV sec. Da sito fortificato a fini difensivi divenne residenza e cascina, conservando i segni del tempo e l’evolversi della città.
Poco distante, la frazione Gradella, inserita tra i “Borghi più belli d’Italia” per le sue peculiarità architettoniche, dai forti connotati rurali, mostra un particolare abitato, con le caratteristiche case dipinte in giallo e profilate di mattoni rossi e corti comunicanti.
Attigua al borgo emerge villa Maggi, già esistente nel XVII secolo, mentre il centro di Gradella si erge la Chiesa Parrocchiale dedicata alla S.S. Trinità e a S. Bassiano costruita a partire dal 1895.
Gradella è un luogo ideale per visitare il territorio cremasco, grazie ad una fitta rete di piste ciclabili, ideale per il cicloturismo, per ammirare una natura che si perde a vista d’occhio sul terreno pianeggiante.
(Per informazioni: http://www.comune.pandino.cr.it/turismo/elementi-dinteresse/gradella-e-i-borghi-pi%C3%B9-belli-ditalia)


4) Casalmorano: tra rogge, navigli e percorsi ciclabili


Se l’interesse è l’ambiente rurale antropizzato, percorrendo vie minori in campagna, Casalmorano e dintorni offrono la possibilità di soddisfare questa richiesta con una gita “fuori porta” davvero interessante. Non molto distante da Casalmorano, infatti, sorge l’abitato di Mirabello Ciria, un piccolo centro rurale, strettamente legato al paesaggio agricolo e naturale che lo circonda, caratterizzato dalla presenza di diversi corsi d’acqua che qui si affiancano e si intersecano come il naviglio Pallavicino, il naviglio civico di Cremona, le rogge Ciria, Sorzia e Traballa.
Le tracce di centuriazione romana sono ancora leggibili sul territorio casalmoranese: un viaggio nel passato, quindi, riscoprendo le tracce di una storia illustre impressa nei campi e che ancora oggi anima il territorio, tra cui quello di Mirabello, racchiuso tra la valle attuale del fiume Oglio e la valle relitta del Morbasco; quest’ultima è conosciuta anche come valle dei Navigli, perché solcata nella parte settentrionale dal Naviglio Civico e dal Naviglio Grande Pallavicino.
Una opportunità turistica, fruibile attraverso la rete delle piste ciclabili che collega queste aree rurali e naturalistiche.
Sempre attraverso il “turismo slow” è possibile ammirare, ad ovest di Mirabello Ciria, la cascina Commenda,composta da due distinte corti a sviluppi tra loro perpendicolari; il complesso un tempo proprietà dell’Ordine dei Cavalieri di Malta, trae il suo nome dal termine latino commendare nel senso di “consegnare, affidare”: questo vocabolo indica propriamente l’uso, la rendita o il beneficio assegnato ad un soggetto religioso o laico, spesso un ordine cavalleresco che, pur non diventandone titolare, lo conserva a vita. Una terra ricca, inoltre, di mulini: nel territorio di Casalmorano ve ne sono ben cinque.(per maggiori informazioni: http://ecomuseo.provincia.cremona.it/?p=Attivita)


 


CICLABILI - MAPPE DELLE PISTE CICLABILI
    CICLABILE PIZZIGHETTONE - SAN BASSANO
Percorso ciclabile che parte dal ponte dell'Adda ed, attraverso la campagna, lambita dal fiume, porta a San Bassano.
    CICLABILE SAN BASSANO - SORESINA
Percorso ciclabile che, attraverso la campagna, porta a scorpire manufatti agresti intatti (prese di derivazione, molini, canali di irrigazione) che completano il quadro paesaggistico, ricco di percorsi di acqua.
    CICLABILE GENIVOLTA - SONCINO
Percorso ciclabile da Genivolta a Soncino, che si snoda tra Cascine, castelli e riserve naturali (Bosco della Marisca)

Itinerari
TURISMO SCOLASTICO_WEB

TURISMO SCOLASTICO
Benvenuti a Cremona!

CIRCUITO CITTA' D'ARTE

CIRCUITO CITTA' D'ARTE DELLA PIANURA PADANA
Le nove meraviglie della Pianura Padana!

Parco Fontanili 2

Itinerari Insoliti
Viaggio nei luoghi "insoliti" e mete poco conosciute, ma con un grande ...

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Crea il tuo viaggio

Image01

Crea il tuo viaggio
Un viaggio racchiude in sè una miriade di immagini di emozioni di odori e di sapori indimenticabili.

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro