Home   >   Articoli
Data
Date
Date
Angolo_l_chiaro
Angolo_r_chiaro

Elementi correlati

Liutaio che realizza un violino

Approfondimento: MUSICA E LIUTERIA
Musica e liuteria a Cremona e provincia. >>>

CONSORZIO LIUTAI

Risorsa turistica: Consorzio Liutai "A. Stradivari"
Nato nel 1996, ha lo scopo di promuovere e valorizzare la ... >>>

Violini

Itinerario: Cremona e la Musica
Percorsi turistici in città >>>

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Territorio

Image_02

Un viaggio racchiude in sè una miriade di immagini di emozioni di odori e di sapori indimenticabili.

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Comunica con noi


tel. 0372 406391
Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro
HTML 4.01 Strict Valido!   CSS Valido!   Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4-2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

RICONOSCIMENTO UNESCO AL "SAPER FARE LIUTARIO"

Cremona per l'Unesco
Ultimo aggiornamento: 22 settembre 2017


Cremona: il "saper fare liutario"
è patrimonio immateriale dell'Umanità


La storica decisione è stata presa il 5 dicembre 2012 a Parigi dall'UNESCO: la tradizione liutaria cremonese è stata iscritta nella lista rappresentativa del patrimonio immateriale dell'Umanità.



Un grande risultato per Cremona e il suo territorio, e soprattutto per tutti coloro (istituzioni ed associazioni di categoria, operatori del Distretto della Musica) che si sono spesi in questi anni attraverso un lavoro molto impegnativo e meticoloso per portare avanti il prestigio della tradizione liutaria, il "saper fare liutaio", da preservare e trasmettere alle generazioni future, fino al riconoscimento dell'UNESCO quale patrimonio dell'intera Umanità.



L'arte liutaria si è sviluppata a Cremona nel XVI secolo con Andrea Amati, è proseguita con i liutai della sua famiglia, con i Guarneri, si è perfezionata fra XVII e XVIII secolo con Antonio Stradivari e ancora oggi è esercitata nelle botteghe dei liutai presenti in città.



La caratteristica che distingue l'arte liutaria cremonese sta nella capacità sapiente di realizzare la "forma" dello strumento ad arco, specialmente il violino, secondo i criteri di eccellenza stabiliti dalla creatività e dall'ingegno dei grandi maestri del passato, attraverso metodi esclusivamente manuali e conoscenze approfondite su materiali e tecniche di lavorazione: un sapere tramandato attraverso i secoli nel rapporto diretto tra maestro ed allievo, spesso di padre in figlio, e raffinato nella pratica, per adattarsi alle risposte acustiche di ogni manufatto: non potranno mai esistere due strumenti uguali.
Nel corso dei secoli la liuteria ha caratterizzato profondamente il profilo della città, definendone l’identità: il violino è ormai un simbolo che universalmente riconduce al nome di Cremona, associandovi un'immagine di eccellenza culturale ed artistica.



In città vi sono ora 141 botteghe specializzate: 93 italiane, di cui 71 di maestri cremonesi, e 48 straniere, di cui 25 di maestri provenienti da Paesi non europei; alle botteghe artigianali si affianca la Scuola Internazionale di Liuteria, frequentata da circa 400 studenti italiani e stranieri, che giungono nella città di Stradivari per imparare il metodo classico cremonese.
Motivo di orgoglio e di prestigio è inoltre la presenza di collezioni di strumenti e attrezzi storici, con alcuni dei capolavori di Andrea Amati, Antonio e Girolamo Amati, Nicolò Amati, Francesco Ruggeri, Antonio Stradivari, Giuseppe Guarneri figlio di Andrea e del figlio Giuseppe Guarneri del Gesù.


Il riconoscimento da parte dell'UNESCO accrescerà gli scambi internazionali e darà nuovo impulso ad una realtà, che si trasforma e muta velocemente, anche con l'inaugurazione, a settembre 2013, del nuovo Museo del Violino che racconterà l'origine e la storia del violino, i sistemi di costruzione, le vicende delle più importanti famiglie di liutai cremonesi e allo stesso tempo darà adeguato rilievo ai capolavori delle collezioni attualmente esposte in edifici diversi della città.



Cremona si presenta come un prezioso scrigno d'arte, con ineguagliabili testimonianze della tradizione e dell’abilità di geniali progettisti e di artigiani competenti e pazienti: sono questi anche i caratteri che si ritrovano nel lavoro quotidiano che si svolge nelle botteghe, dove i liutai, pur seguendo metodi classici, riescono a produrre una ricerca di perfezione sempre rinnovata.



Per ulteriori informazioni si rimanda a: http://www.comune.cremona.it/Article6490.phtml


Itinerari
DA MONTEVERDI A VERDI

PROGETTO "DA MONTEVERDI A VERDI"
Valorizzazione e sostegno culturale e turistico dei territori

TURISMO SCOLASTICO_WEB

TURISMO SCOLASTICO
Benvenuti a Cremona!

CIRCUITO CITTA' D'ARTE

CIRCUITO CITTA' D'ARTE DELLA PIANURA PADANA
Le nove meraviglie della Pianura Padana!

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Crea il tuo viaggio

Image01

Crea il tuo viaggio
Un viaggio racchiude in sè una miriade di immagini di emozioni di odori e di sapori indimenticabili.

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro